Novità

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ascolta "I provvedimenti indifferibili nel processo di famiglia" su Spreaker.

All'interno delle vicende familiari che portano i coniugi o i partner a perseguire la via giudiziaria per ottenere una regolamentazione delle proprie vicende future, possono inserirsi situazioni pregiudizievoli, non solo per i protagonisti del procedimento, ma anche per i minori facenti parte del nucleo.
Gli esempi più gravi di tali situazioni sono sicuramente riferibili ai maltrattamenti in famiglia e/o alle violenze che avvengono all'interno delle mura domestiche, siano esse fisiche o meramente psicologiche.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ascolta "L'utilizzo della casa coniugale dopo la separazione" su Spreaker.

La gestione della casa familiare a seguito della conclusione di un rapporto può diventare molto complicata.
Al termine di una separazione o di un divorzio, le strade che si possono delineare sono sostanzialmente due e le situazioni si distinguono sulla base della presenza o meno di figli conviventi con i coniugi.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ascolta "Unioni civili e cambio di sesso: no allo scioglimento automatico del vincolo" su Spreaker.

L'art. 1 comma 26 della Legge n. 76/2016 dispone che qualora la rettificazione di sesso riguardi uno dei componenti dell'unione civile, questa si scioglie automaticamente per sopravvenuta mancanza del presupposto dell'identità di sesso delle parti.
L'interpretazione di questo comma è stata oggetto di una recente pronuncia della Corte Costituzionale che ha fatto chiarezza sulla questione.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ascolta "L'allontanamento dalla casa familiare" su Spreaker.

Disciplinata dall'art. 282 bis c.p.p. , l'allontanamento dalla casa familiare è una misura cautelare coercitiva obbligatoria in quanto è una misura che vincola il soggetto al rispetto di determinati obblighi imposti dal giudice, mediante i quali risulta limitata la libertà personale sotto il peculiare profilo della libertà di circolazione, spesso accompagnata dall'ulteriore prescrizione di quello che viene definito divieto di avvicinamento.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ascolta "E' lecito registrare conversazioni di lavoro?" su Spreaker.

L'ambiente lavorativo e soprattutto i rapporti tra i colleghi non sono sempre sereni e facilmente gestibili. Potrebbero infatti crearsi situazioni in cui i rapporti personali diventino difficoltosi sino a degenerare in situazioni rientranti nella fattispecie del mobbing.
Proprio allo scopo di provare tali situazioni spiacevoli e stante l'ormai prassi comune di sostituire le riunioni di persona con l'utilizzo di piattaforme software in grado di creare stanze virtuali a cui tutti i partecipanti possano collegarsi, ci si potrebbe chiedere se sia possibile, ma soprattutto lecito, registrare le riunioni di lavoro, da remoto o in presenza, creandosi così una prova utilizzabile in un futuro e ipotetico procedimento.

Pagina 1 di 68

Gli studi:

LECCO:
Viale Dante, 10
Phone: 0341591913

MILANO:
Via Boccaccio, 15
Phone: 0248005405

Consulenza online

Iscriviti e resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter mensile per ricevere aggiornamenti su novità e ultime sentenze.
Privacy e Termini di Utilizzo
©2024Studio Legale Castagna - Viale Dante, 10 LECCO - Via Boccaccio,15 MILANO P. I. 02887910137 C.F. CSTSVN74D61E507Q Ordine Avvocati Lecco Iscrizione all'albo n. 2089
Privacy e cookies policy | Termini di utilizzo