Novità

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Attualissima la notizia di cronaca per cui una giovane giornalista, proprio durante la registrazione di un servizio sportivo, riceveva uno schiaffo sul sedere da un passante e veniva attenzionata da altri uomini che le rivolgevano commenti sessisti di vario tipo, invitandola a non indossare quel paio di jeans che tanto attraeva gli sguardi maliziosi.
Da subito sui giornali l'uomo colpevole di questa condotta veniva definito 'molestatore', vediamo invece perchè la fattispecie di reato sia da considerarsi quella di violenza sessuale e non quella di molestie.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il 18 novembre scorso è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 162/2021, la quale apporta diverse modifiche al codice di cui al decreto legislativo n. 198/2006, meglio conosciuto come Codice delle pari opportunità, il cui scopo è la prevenzione e rimozione di ogni forma di discriminazione tra uomo e donna, che abbia come conseguenza o come scopo di compromettere ovvero di impedire il riconoscimento, il godimento o l'esercizio dei diritti umani e delle libertà fondamentali in ogni campo della socialità.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

La giornata del 25 novembre è la mera occasione per parlare di violenza sulle donne, piaga sociale che affligge quotidianamente troppe persone e che tiene costantemente occupati numerosissimi professionisti, il cui intervento, tempestivo e competente, è essenziale per la vittima.
E' di fondamentale importanza però sottolineare la necessità di collaborazione che deve interessare tutti i soggetti coinvolti per la creazione di una vera e propria rete antiviolenza per debellare questa piaga che è spesso discendente dalla società patriarcale.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Nel Consiglio dei Ministri tenutosi la mattina del 18 novembre 2021 si è discusso dell’assegno unico, una misura assistenziale che si sostituirà agli assegni per il nucleo familiare dedicata a tutte le famiglie con figli, in maniera proporzionale ma indipendentemente dal reddito.
Superato il vaglio delle commissioni parlamentari, il decreto verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale prima della fine dell’anno in modo che i contributi a sostegno delle famiglie possano essere chiesti a partire da gennaio 2022.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Come oramai ben noto, il green pass o certificazione verde, è una misura adottata per consentire la graduale ripresa delle iniziative economiche, contemperando l'esigenza di contenimento dell'epidemia in corso.
Tale misura è presente in quasi tutta Europa e viene disciplinata in Italia dal decreto legge n. 52/2021.

Il successivo decreto legge n. 127/2021 ha reso l'esibizione del green pass obbligatorio per accedere ai luoghi di lavoro, sia nel settore pubblico che privato, al fine di tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori.
In mancanza di possesso o di esibizione del certificato, il lavoratore viene considerato assente ingiustificato e non ha diritto alla retribuzione, sino alla messa in regola della propria condizione.

Pagina 1 di 44

Gli studi:

LECCO:
Viale Dante, 10
Phone: 0341591913

MILANO:
Via Boccaccio, 15
Phone: 0248005405

Consulenza online

Iscriviti e resta aggiornato!

Iscriviti per ricevere aggiornamenti su novità e ultime sentenze.
Privacy e Termini di Utilizzo
©2021Studio Legale Castagna - Viale Dante, 10 LECCO - Via Boccaccio,15 MILANO P. I. 02887910137 C.F. CSTSVN74D61E507Q Ordine Avvocati Lecco Iscrizione all'albo n. 2089
Privacy e cookies policy | Termini di utilizzo