Novità

Insulti al coniuge durante un diverbio: per la Cassazione è reato di maltrattamenti in famiglia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La mente annebbiata non giustifica qualsiasi espressione tra marito e moglie, neppure in casi isolati

La sentenza n.54053 depositata in data odierna dalla Cassazione ha stabilito che rivolgersi alla propria moglie o al proprio marito con epiteti volgari, parolacce o insulti puo’ comportare il reato per maltrattamenti in famiglia.

Nella fattispecie esaminata, il marito aveva usato per l’appunto “epiteti volgari” nei confronti della consorte ed in un caso ne aveva provocato la caduta.

Secondo la Suprema Corte, il comportamento dell’uomo che in ben 4 episodi si era comportato con la moglie nella maniera sopra citata, integra l’elemento oggettivo del delitto di “maltrattamenti in famiglia” (art.572 c.p.) che comprendono “il compimento di piu’ atti, delittuosi o meno, di natura vessatoria che determinano sofferenze fisiche o morali, realizzati in momenti successivi, senza che sia necessario che essi vengano posti in essere per un tempo prolungato, essendo invece sufficiente la loro ripetizione, anche se per un limitato periodo di tempo, idonea a determinare la sofferenza fisica e morale continuativa della parte offesa”.

A nulla sono valse le difese dell’imputato che sosteneva trattarsi di 4 episodi sporadici commessi in un brevissimo arco temporale.

La Cassazione ha ritenuto l’uomo colpevole del reato di “maltrattamenti in famiglia” ed ha confermato la sentenza della Corte d’Appello di Bari.

L’art.572 c.p. (Maltrattamenti in Famiglia), prevede la reclusione da due a sei anni.

Gli studi:

LECCO:
Viale Dante, 10
Phone / Fax: 0341360377

MILANO:
Via Boccaccio, 15
Phone: 0248005405
Fax: 02466966

Consulenza online

©2019Studio Legale Castagna - Viale Dante, 10 LECCO - Via Boccaccio,15 MILANO P. I. 02887910137 C.F. CSTSVN74D61E507Q Ordine Avvocati Lecco Iscrizione all'albo n. 2089
Privacy e cookies policy | Termini di utilizzo
NetManager